clld LEADER, lo strumento attuativo

LEADER è lo strumento delle politiche europee chiave per lo sviluppo sostenibile delle aree rurali. Permette la crescita delle comunità locali attraverso i GAL, che gestiscono le Strategie di Sviluppo Locale. I GAL sono, quindi, gli unici soggetti locali intermedi tra i beneficiari finali e il complesso sistema degli interventi di UE, Stato, Regioni.

LEADER, acronimo di Liaison Entre Actions de Développement de l’Economie Rurale, nel tempo si è evoluto estendendosi, nel periodo di finanziamento 2014-2020, in CLLD “Sviluppo locale di tipo partecipativo” rispondendo alla naturale propensione dei GAL di riunirsi in reti per approfondire tematiche diverse legate alla valorizzazione delle specificità territoriali.

L’approccio CLLD può essere effettuato nel quadro del FEASR, Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale, del FEAMP, Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, del FSE, Fondo sociale europeo e del FESR, Fondo europeo di sviluppo regionale.

La crescita di LEADER per il futuro è legata a favorire la vitalità delle zone rurali e a contribuire a contrastare fenomeni di spopolamento, povertà e degrado ambientale, innescando processi di sviluppo capaci di rendere i territori rurali più: sostenibili perché climaticamente neutrali; accoglienti per gli elevati standard di qualità della vita offerti; attrattivi per la tipologia e la remuneratività delle occasioni lavorative disponibili.