Cerca
Close this search box.

Chi siamo

Chi siamo

L’acronimo GAL sta per: Gruppo di Azione Locale costituito da soggetti pubblici e privati che hanno l’obiettivo di favorire lo sviluppo di un’area rurale nel territorio di riferimento: Triangolo Lariano, Valle d’Intelvi e nove Comuni limitrofi, quali Monguzzo, Maslianico, Alserio, Alzate Brianza, Anzano del Parco, Lambrugo, Lurago d’Erba, Orsenigo e Figino Serenza.

Lago di Como GAL rappresenta la comunità locale nel suo complesso raggruppando autorità locali, raggruppamenti d’imprese, associazioni culturali, ambientali e paesaggistiche.

Cosa facciamo

Il GAL prepara e realizza la strategia di sviluppo locale sostenendo gli operatori e le amministrazioni locali in una prospettiva di lungo termine per valorizzare il patrimonio naturale e culturale, potenziare l’economia con lo scopo finale di ottenere un livello di qualità della vita crescente e maggiore sostenibilità dei processi di sviluppo economico e sociale.

Per fare questo utilizza i Fondi Strutturali Europei come il FEASR: Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale nell’ambito del programma d’iniziativa comunitaria denominata LEADER.

COSA SIGNIFICA LEADER?

LEADER è l’acronimo francese di “Liaison entre actions de développement de l’économie rurale”, in italiano “Collegamento tra azioni volte allo sviluppo delle economie rurali”. È fondato su sette principi che il GAL deve rispettare e utilizzare per attuare la strategia di sviluppo locale:

 

  • Creare strategie territoriali destinate a territori rurali ben definiti, di livello subregionale
  • Stabilire un approccio dal basso verso l’alto, in ordine all’elaborazione e all’attuazione di una strategia di sviluppo locale
  • Fondare un partenariato pubblico-privato sul piano locale (GAL)
  • Avere un approccio multisettoriale e integrato allo sviluppo locale
  • Dare il via all’implementazione e alla sperimentazione di approcci innovativi
  • Realizzare progetti di cooperazione
  • Generare collegamenti in rete.

COME ATTUIAMO LA STRATEGIA DELINEATA

Ciascuna strategia locale è finanziata dalla Regione con i fondi dedicati per attuarla. Il GAL gestisce i contributi finanziari ottenuti emanando bandi che possono essere dedicati a entità pubbliche o private. Per ottenere questi fondi bisogna partecipare ai bandi candidando progetti in linea con la strategia di sviluppo rurale.

Il GAL agisce sul territorio anche tramite la creazione di progetti di cooperazione tra GAL diversi e realtà del territorio, che possano studiare particolari focus di crescita rurale e rafforzare la capacità, sia progettuale che gestionale, dei partenariati locali attraverso la realizzazione di progetti che, innestano nuove conoscenze, rendano più innovative le azioni di sviluppo locale e valorizzano gli aspetti e i temi locali. Per il Lago di Como GAL ne è un esempio OltreLario che con le sue azioni progettuali si impegna a valorizzare il turismo lento e delle tradizioni nel Triangolo Lariano e in Valle d’Intelvi.

L'organizzazione

L’organizzazione del Lago di Como GAL si articola nei seguenti organi, come definito dallo Statuto:

  • Presidente (coadiuvato dal Vicepresidente)
  • Consiglio di Amministrazione
  • Assemblea dei soci
  • Revisore dei Conti

l Consiglio di Amministrazione del Lago di Como GAL è composto da:

  • Presidente: Daniela Gerosa
  • Vicepresidente: Mattia Righetti
  • Consigliere: Giuseppe Besana
  • Consigliere: Mauro Peverelli
  • Consigliere: Daniela Pina

Lo Staff

Direttore : Patrizio Musitelli
Animatrice territoriale: Eleonora Gini
Segreteria: Elisa Lagori
Collaboratrice esterno a supporto del coordinamento e dell’animazione dei progetti di cooperazione: Erica Abbiati